Pubblicato il: 26Novembre2018

Epilazione con ceretta brasiliana

L’epilazione con la resina è un metodo abbastanza nuovo. Viene anche definita ceretta brasiliana o brasilian wax (che non ha nulla a che vedere con la sgambatura della ceretta all’inguine).

La particolarità della resina è che riesce ad avvolgere il pelo nella sua lunghezza grazie al fatto di essere gommosa e molto adesiva; inoltre è tiepida (sul corpo deve essere a 36°-37° circa) e questo favorisce la dilatazione del follicolo pilifero, rendendo lo strappo meno doloroso.

 

La storia della cera brasiliana

La ceretta brasiliana, sebbene qui in Italia si sia diffusa solo di recente, si effettua per la prima volta nel 1987 in un famoso centro estetico di Manhattan, per la precisione nella SPAj. Sisters International, gestita dalle sorelle Padilha di origine ovviamente brasiliana, che iniziarono a far conoscere la loro ceretta ai propri clienti: tale trattamento fu da subito molto apprezzato, al punto che suscitò un notevole interesse anche nella stampa che contribuì a renderlo sempre più richiesto e diffuso non solo negli Stati Uniti, ma a poco a poco in tutto il mondo.
I vantaggi di questo metodo sono innumerevoli. Innanzitutto si tratta di una epilazione non traumatica, poiché la cera ingloba il pelo ma non si attacca alla pelle. È adatta per i peli difficili e corti, nei casi di follicoliti e sui peli incarniti superficiali: infatti il calore dilata leggermente il follicolo rendendo più agevole l’estirpazione del pelo.
Ideale per qualunque zona del corpo e per clientela sia maschile che femminile.
Garantisce una durata maggiore rispetto alle cere tradizionali in quanto consente di catturare il pelo in profondità, anche in caso di peli molto corti.
È igienica in quanto le strisce, una volta strappate, vengono gettate.

 

Perchè utilizzare la cera Brazilian Wax:

– non richiede l’utilizzo delle strisce in TNT e si applica direttamente su piccole e grandi zone con un unico strappo, pratico e veloce;
-la temperatura di utilizzo è molto più bassa rispetto alle cere tradizionali e molto vicina alla temperatura corporea. Tiepida sulla pelle (36-37 gradi);
– l’epilazione non è traumatica, la cera ingloba il pelo ma non si attacca alla pelle;
– è specifica per i peli difficili, nei casi di follicoliti e sulle pelli più sensibili, libera e rimuove con facilità i peli incarniti superficiali;
– è ideale per le zone più sensibili;
– è di facile stendibilità ed elasticità;
– basta un velo sottile per un risultato perfetto;
– ha una durata maggiore rispetto alle cere tradizionali in quanto consente di catturare il pelo in profondità, anche il pelo più corto. Epilazione più efficace, fino a 6 settimane;
– è igienica grazie all’utilizzo del monouso;
– è biodegradabile al 98%;
– la pelle rimane a lungo idratata, morbida e setosa.

 

Laura Quarato vi aspetta per mostravi tutti i segreti dell’epilazione con ceretta brasiliana il 3 e 21 dicembre

 

Condividi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare i seguenti attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>