Pubblicato il: 9Aprile2019

Thai Massage International Course di Apulia: la parola alle protagoniste

Aprile

9

2019

L’Università del Benessere Apulia ha avuto il piacere di realizzare un percorso formativo riconosciuto a livello mondiale: stiamo parlando del Thai Massage International Course, in collaborazione con una delle più prestigiose scuole di massaggio presenti in Thailandia, la Wat Pho Thai Traditional Medical School di Bangkok.

Il nostro corpo è una macchina perfetta dall’equilibrio delicatissimo. Fondamentale é imparare ad ascoltarlo, riconoscendone i campanelli d’allarme e il Thai massage serve proprio a questo.

Durante il Massaggio Thailandese l’operatore usa mani, dita, piedi, gomiti, avambracci, ginocchia ed esercita un’azione di digitopressione. Il corpo viene allungato, stirato e manipolato al fine di ottenere un’azione distensiva, e decontratturante. La docente, Rodsup Kanchaya afferma infatti che un massaggio è molto più efficace dell’assunzione di un farmaco, dato che agisce sul benessere psico-fisico della persona.

Il benessere si basa anche e soprattutto dal contatto: l’operatore, durante la pratica del massaggio Thailandese, non prevede l’uso di olio, ma si affida alle pressioni esercitate dai pollici, dai gomiti, dai piedi sulle diverse zone del cliente che è completamente vestito, con addosso indumenti comodi. Per ottenere un’efficacia completa il massaggio ha una durata massima di 2 ore.

L’accoglienza, il sentirsi a casa, l’attenzione e la bravura crescente delle ragazze sono stati gli aspetti positivi che ha messo in evidenza la trainer Rodsup Kanchaya, la quale ha trovato grande ospitalità in una realtà culturale completamente diversa dalla sua. Lo stesso aspetto è emerso dalle corsiste, le quali hanno apprezzato l’incontro e il confronto con altre operatrici del benessere, provenienti da tutto il territorio italiano e manifestato grandissimo interesse per il corso, ritenuto di alta formazione e di grande specializzazione: questo non solo per la docente, proveniente direttamente da una delle scuole più famose al mondo, ma anche per l’incontro con una cultura differente, come quella tailandese, che ha permesso loro di arricchire il loro bagaglio formativo e soprattutto esperienziale.

 

Condividi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare i seguenti attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>