Massaggio Dea, un nuovo punto di partenza per l’estetica femminile

Il Massaggio Drenante Modellante sarà sempre tra i più gettonati sul lettino, eppure molto spesso persino l’estetista tende a sottovalutarne le potenzialità e a subire il fascino di tecniche manuali differenti, non sempre valide e talvolta anche poco pertinenti al proprio ruolo.

 

Per chi ritiene prioritario eccellere nel proprio campo e nei trattamenti più richiesti in cabina è stato concepito ed è cresciuto negli anni il massaggio Dea per l’estetica femminile, che si propone come un nuovo punto di partenza nel trattamento manuale drenante e modellante.

 

Per l’operatrice sono state studiate con metodo scientifico e razionale nuove manualità per ogni parte del corpo femminile. Per le gambe e i glutei, in particolare, sono disponibili oltre un’ora e mezza di manualità diverse, le quali apportano risultati concreti e visibili già a partire da trattamenti di appena mezzora.

 

Gli schemi modulabili del massaggio Dea personalizzano il trattamento adeguandolo alle specifiche richieste della cliente e dei tempi di cabina, prestandosi idealmente anche al trattamento parziale. L’operatrice può dunque integrare un massaggio più breve con altri trattamenti, mentre la cliente può scegliere di far concentrare l’azione manuale solo laddove sia interessata ad ottenere il cambiamento. Ogni atto manuale trova idonea giustificazione in motivazioni scientifiche e razionali (esposte con dovizia di particolari in un libro che ne approfondisce la parte teorica), secondo le quali il massaggio Dea richiede l’impiego di un unguento, utilizza una pressione corposa ed esclude il trattamento preliminare del collo, dei terminus e delle stazioni linfonodali, seguendo principi totalmente differenti rispetto a quelli su cui si basano le tecniche riabilitative per le pazienti affette da patologie del sistema circolatorio.

 

Il cambiamento del corpo prodotto dal massaggio Dea si rende evidente anche agli occhi della cliente, con soddisfazione sua e della propria estetista. Su questa solida base è naturale che la cliente si fidelizzi al trattamento periodico e che l’agenda della professionista si riempia di una clientela abituale in crescita costante, grazie a un passaparola soddisfatto del tutto gratuito. Le campagne pubblicitarie costose e le continue offerte al ribasso per richiamare nuove clienti diventano del tutto superflue.

 

Il marchio registrato ‘Massaggio Dea’, infine, tutela la competenza e la professionalità di tutte le estetiste e delle altre operatrici del massaggio che accedono ai corsi di formazione, e assicura a ogni cliente Dea di ricevere un trattamento conforme all’originale.

Condividi