Fabio Meardi

Esperienza formativa e professionale

Inizia la sua formazione nel 1992 con il trattamento Reiki in un periodo in cui non era ancora conosciuto. Passa poi alla Riflessologia plantare di Fitzgerald nel 1995, completata con la Riflessologia manuale e l’Auricoloterapia.

Nel frattempo inizia a frequentare corsi di Massaggio Ayurvedico in Italia e Sri Lanka ivi compreso il Champi (massaggio indiano di testa, collo, spalle e parte superiore della schiena da seduti).

Sentendo il bisogno di approfondire anche l’anatomia e la fisiologia dal punto di vista occidentale, segue anche corsi di Linfodrenaggio metodo Vodder e Massaggio Classico. Frequenta poi un corso intensivo di un mese in Scozia per imparare l’Hot Stone Massage Giapponese (con le applicazioni manuali anche per il Chair Massage, ovvero il trattamento da seduti sulla sedia da massaggio) e poi il Lomi Lomi dell’Isola Grande e il Lomi Lomi del Tempio, entrambi massaggi hawaiani.

Durante la permanenza a Bali (2 mesi ogni volta, per due anni consecutivi) impara e approfondisce le tecniche del Sud-est asiatico (Massaggio Balinese, Nusantara, Sea Malay) scambiando l’insegnamento del massaggio hawaiano e del massaggio classico con le tecniche locali: forma gli operatori del luogo interessati e loro formano lui. Negli ultimi anni mette a punto un massaggio da fare senza mani, estrapolando le tecniche non manuali dalle altre discipline e assemblandole in un sistema organico e completo. Anche il massaggio del viso è stato fonte di studio e approfondimento, dato che è considerato uno dei massaggi più efficaci e rilassanti, assieme a quello sulla testa.

In quest’ambito specifico, dal 2000 insegna massaggi  presso varie scuole di estetica, centri di formazione, Spa, istituti di estetica, sia in Italia che all’estero (Svizzera, Malta, Inghilterra, Irlanda, Croazia, Spagna), grazie alla conoscenza della lingua inglese. Sceglie però di dedicarsi a quelli non occidentali. Collabora per 2 anni con la rivista (EM) Estetica Moderna per la quale scrive articoli sui massaggi e la loro storia. Attualmente tiene anche corsi base di anatomia per un percorso di estetica a Milano, città dove vive.

È docente CIDESCO Italia.

 

Bibliografia

Dalla sua dispensa per il corso di Massaggio Ayurvedico, opportunamente ampliata, è stato ricavato un manuale in formato elettronico reperibile on-line. Primo caso nell’editoria italiana del settore, corredato da link a video in cui vengono mostrate le manovre a gruppi di 5 per renderne più agevole l’individuazione: “Massaggio Ayurvedico”- Bruno Editore.

 

Il parere del trainer rispetto al settore del benessere

Il settore benessere, funziona, chiarifica, penetra e cattura l’essenza dello spirito evolutivo. Il benessere è, non tanto la realizzazione per quanto riguarda amore, soldi, successo, conoscenza, ma è soprattutto un processo attivo di consapevolezza verso le scelte che possono rendere la propria vita piena e soddisfacente. La salute psicofisica è al primo posto, ma il benessere è anche altro: non è solo essere liberi dalle malattie, ma è uno sviluppo dinamico che comporta cambiamento e crescita. Ciò che viviamo e COME lo viviamo è cruciale e può fare la differenza tra salute e malattia, tra una vita gratificante e una vita dominata dallo stress e dall’ansia.

Ricercare il benessere e ciascuno ha la proprio personalissimo modo per farlo non è gretto egoismo, ma SANO egoismo. Stare bene con noi stessi ci fa stare bene con gli altri e con il mondo, pertanto a ben guardare non si tratta nemmeno di egoismo, ma di una dimostrazione concreta di altruismo. Chiunque, quindi, aiuti a raggiungere questo stato di benessere nelle persone, si occupa di qualcosa di estremamente utile, che merita pertanto di essere valorizzato quanto più possibile.

 

Il pensiero del trainer rispetto all’Università del Benessere “Apulia”

Quando sono giunto per la prima volta presso la sede di Apulia avevo delle aspettative molto alte, dato che nelle comunicazioni precedenti ho avuto modo di constatare molta precisione e professionalità. Bene, tali aspettative non sono state per niente deluse in quanto, ciò che ho avuto modo di constatare e di toccare con mano, era qualcosa di qualitativamente ben superiore alla media delle scuole di formazione che ho conosciuto in 16 anni di insegnamento in tutta Italia. Non parlo solo della logistica, ma del livello di preparazione delle allieve, che hanno consentito di svolgere il programma in perfetto orario nonostante le classi numerose, proprio per la capacità delle studentesse.

A tal proposito, ho provveduto personalmente a fare i complimenti sia al personale docente che al personale amministrativo e mi compiaccio di farlo nuovamente anche in questa sede.

 

Attività didattica per “Apulia”

Fabio Meardi è tra i docenti di “Apulia” in qualità di insegnante di

Condividi